Continuano le attività di orientamento professionale a Cento

Tante opportunità attendono i giovani del territorio, per aiutarli ad avvicinarsi al meglio al mondo del lavoro. Sono le iniziative che grazie al nostro Informagiovani, in collaborazione con Centoform, abbiamo organizzato a partire da lunedì 5 novembre, quando cinque importanti aziende del territorio si presenteranno in Sala Zarri spiegando quali profili professionali cerchino, quali competenze siano ritenute più utili per essere appetibili in un mercato del lavoro sempre più esigente e variegato, e come è possibile candidarsi con successo.
I relatori saranno i rappresentanti delle aziende: Gianni Negrini Salumi, Ceramica Sant’Agostino, ATG Italy, Solid Energy e VZ19. L’appuntamento è per lunedì 5 novembre, alle 20.45 presso la Sala Zarri del Palazzo del Governatore, a ingresso libero.

Siamo orgogliosi di avere un programma ampio, diversificato e che nulla ha da invidiare a comuni anche di dimensioni molto maggiori.
Questo è il terzo anno consecutivo che il Comune di Cento aderisce alla “European Vocational Skills Week 2018” ovvero la Settimana Europea delle Competenze Professionali che si terrà proprio dal 5 all’8 novembre, e lo ha fatto organizzando sia il convegno pubblico che il “Bus dell’Orientamento”, ovvero la visita guidata ad aziende del territorio che coinvolge studenti delle scuole medie, in vista della scelta della scuola superiore, e studenti delle superiori in vista dell’entrata nel mondo del lavoro. Le aziende che ospiteranno i ragazzi in visita sono: Baltur, Fava, Pastificio Andalini, Gianni Negrini Salumi, FB Group, ATG, Ceramica Sant’Agostino, Solid Energy e Schneider Electric.
E proprio perché l’Amministrazione Comunale crede profondamente in questa metodologia pragmatica di orientamento tecnico-professionale, quest’anno ha aderito anche al “Festival della Cultura Tecnica”, organizzato dalla Città Metropolitana di Bologna per far conoscere e valorizzare tutti i canali dell’istruzione e della formazione professionale, in raccordo con il sistema produttivo territoriale.
In un momento in cui le politiche del governo stanno andando nella direzione opposta, depotenziando l’alternativa scuola-lavoro e tagliando risorse alle scuole per l’orientamento professsionale, è doveroso per la nostra Amministrazione Comunale dare risposte ai tanti giovani che  si rivolgono con sempre più frequenza e fiducia al nostro InformaGiovani, ma anche al tessuto imprenditoriale locale che necessità di giovani formati e orientati adeguatamente.
Sono infatti oltre 3000 i ragazzi e le ragazze che ogni anno il servizio raggiunge attraverso il front-office, i progetti di orientamento nelle scuole e il coinvolgimento in iniziative di pro working e di mobilità europea, dando risposte concrete a esigenze sempre più specifiche e connesse alle loro scelte di vita.
Tutte queste attività sono state rese possibili sia dall’investimento che l’Amministrazione Comunale ha canalizzato sul servizio, sia dai circa 30.000 euro di finanziamenti regionali ed europei che l’informagiovani ha introitato attraverso la partecipazione a bandi sulle politiche giovanili e l’orientamento scolastico-professionale.
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *