E’ Natale a Cento… e non solo!

Il vero miracolo di questo Natale – come ha giustamente detto Fabrizio Toselli Sindaco di Cento – è avere unito Cento e Pieve di Cento in unico programma di eventi natalizi, che va al di là dei campanili e che si basa su un coordinamento delle iniziative, non estemporaneo ma ragionato per il beneficio delle nostre comunità.

A questo link è possibile vedere il calendario degli eventi natalizi dei due Comuni.

Sarà un Natale pieno di iniziative di qualità, torneremo ad avere una pista di pattinaggio, ma ecologica e a zero consumi essendo di ghiaccio artificiale. La pista sarà nel cuore della città, in Piazza Guercino e la Rocca diventerà il Castello delle Fiabe Natalizie, attraendo bambini e famiglie in un contesto meraviglioso: dobbiamo riappropriarci della Rocca e rivederla come centro del mercatino natalizio.
Poi l’altro elemento degno di nota è il metodo: abbiamo voluto unire tutte le componenti della città, abbiamo ascoltato le istanze delle attività economiche del centro cittadino e il programma vede il Comune sostenere e rendere possibile le iniziative che si svilupperanno nelle varie aree del centro: tra via Donati, Cremonino e Malagodi, via Guercino, via Matteotti e via Ugo Bassi tante sono le attività che hanno sviluppato eventi e promosso manifestazioni che abbiamo voluto coordinare e facilitare. Abbiamo fatto diversi incontri con le Associazioni di Categoria e con i commercianti, e il programma è la sintesi di uno sforzo congiunto per far rinascere la città. 

Infine il Natale in una città è anche le sue luminarie. Quest’anno abbiamo voluto investire fortemente e abbiamo voluto intensificare la collaborazione con gli investitori privati del territorio: amplieremo le aree illuminate, con strade fino a ieri dimenticate che torneranno a ospitare le luminarie, così come avremo la via Ferrarese addobbata a festa: è l’accesso al nostro capoluogo ed un elemento di novità significativo che vuole mostrare il cambiamento nella strategia di marketing urbano che il nostro Comune sta intraprendendo.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *